VINO
TIPOLOGIA
Rosso
DENOMINAZIONE
Amarone della Valpolicella
ALCOOL
Volume minimo 14%
ZONA DI PRODUZIONE
Tutti i 19 Comuni della Valpolicella
METODO
"L'Amarone della Valpolicella" deriva la sua etimologia dall'aggettivo amaro, termine utilizzato intorno al 1700 al posto di secco per indicare il grado zuccherino del vino. La sua vinificazione, come quella del "Recioto della Valpolicella", prevede l'utilizzo di uve appassite e per questo è indispensabile creare già una forte selezione all'interno del vigneto al momento della raccolta: in questo modo è possibile destinare all'appassimento solo i grappoli migliori garantendo una materia prima di eccellente qualità. L'Amarone, dunque, ottenuto dall'appassimento delle uve conservate in fruttai per circa 120 giorni, dove porta a termine la fermentazione degli zuccheri. È uno dei vini più longevi fra i grandi vini italiani.
NOTE ORGANOLETTICHE
Ha colore rosso molto intenso con note granate, e profumo che ricorda le frutta passita, il tabacco e le spezie, grazie alle muffe nobili createsi nel corso dell'appassimento. Il sapore è fortemente fruttato, di spiccata fragranza, asciutto pur garantendo longeva morbidezza, con corpo pieno, caldo corroborante e vigoroso; ha personalità forte e può superare i vent'anni di invecchiamento.